Russi rubano 10 Mln litri da oleodotto

Avevano realizzato in sistema molto sofisticato che ha permesso loro, nell'arco di alcuni mesi, di sottrarre indisturbati dall'oleodotto Eni Sannazzaro-Rho ben 10 milioni di litri di gasolio, per un valore all'origine di circa 5 milioni di euro. I responsabili, due cittadini russi, sono stati scoperti a Tromello (Pavia) e denunciati dai carabinieri della stazione di Gambolò. La manomissione della condotta era avvenuta con l'innesto artigianale di due derivazioni dalle quali partivano altrettanti tubi interrati. Arrivavano a un vecchio pub da tempo chiuso e abbandonato, che era stato trasformato in una centrale di stoccaggio abusivo del carburante: ne sono state trovate tre cisterne piene, per 60 mila litri totali. Periodicamente il gasolio veniva portato via con camion per essere poi immesso sul mercato parallelo. Un'attività che andava avanti da mesi, di cui nessuno si era mai accorto finché lunedì sera i tecnici Eni non hanno rilevato un anomalo calo di pressione.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Taglio erba a impatto zero, San Giorgio dice addio ai diserbanti chimici
    Il Giorno.it
  2. I Sindacati confederali del territorio a confronto con i candidati sindaci di Legnano, Magenta e Abbiategrasso
    MI-Lorenteggio
  3. Villa Cortese, i papaveri fanno impazzire tutti
    Il Giorno.it
  4. 'Il volo del gabbiano', un ristorante al servizio dei diversamente abili
    Il Giorno.it
  5. Busto Arsizio, Serata con don Ciotti (Libera) in vista della Festa della Repubblica
    VareseReport

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Giorgio su Legnano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...